14
gen

Toscana, amore

Filed in Poesia

Toscana, amore

Sirena
emersa dal mare
adagiata e pigra
mostri
geometria di forme
sinuose.

Ti ornano le spalle
i ricci capelli
d’appennino
e gli occhi d’agata
sfumano…
nell’infinito.

La schiena inarchi
quando il vento
ti solleva i veli
e sparge profumi
nelle conche
smeraldine.

Mia luce
a te ritorno
nell’ora inquieta

dove il tramonto
t’incendia i fianchi.

Tra silenziosi cipressi
mi accovaccio
mentre
una melodia
m’invade
e dopo… piango…

Graziella Cappelli

 

 

 

 

 

2 Responses to “Toscana, amore”

  1. pieramariachessa
    14gen

    Amore e riconoscenza, questi i sentimenti che a me pare ti abbiano spinto a scrivere questa bella lirica. Certo è presente una certa malinconia, ma forse è dettata dalla consapevolezza di quanto la Toscana ti sia cara. Il “pianto” nella chiusa è dolcemente liberatorio.
    Mi è piaciuta molto, Graziella.
    Ciao.
    Piera

  2. graziellacappelli
    14gen

    Grazie cara Piera. sono veramente felice che tu abbia colto tra le righe questo mio piccolo – grande amore che col passare del tempo si fa sentire di più.
    Grazie di cuore.
    Un abbraccio

    Graziella