I miei Links

Technologeek Word

Wed 2010

Pagine

Commenti recenti

Calendario

giugno: 2010
L M M G V S D
« mag   lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Elenco Siti

Categorie

Archivi

Log In

Proprio oggi è entrata la bella stagione, l’estate! Da quanto piove non si direbbe, sarà la natura che si ribella?

Ci prepariamo velocemente alle vacanze che, presumo, saranno già state programmate. Montagna, mare, viaggi? Chissà?

Di fatto credo che ogni famiglia, stia facendo calcoli e preventivi su quanto possa spendere e, da quanto ho sentito, i periodi saranno più brevi, le vacanze in luoghi da sogno, rimandate a tempi migliori.

Parlando con un agente di viaggio, vengo a sapere che, comunque,  molte persone spendono volentieri per i viaggi ritenendoli uno dei pochi “lussi” che ci si può ancora concedere.

Ma come ci si prepara all’estate? Ho letto riviste dove si elencano diete e cure di ogni tipo per rimettersi in forma perfetta: interventi chirurgici  non invasivi, ultime cure miracolose e creme, diete, fanghi e chi più ne ha più ne metta. Il bello è che si mettono foto di corpi perfetti, scolpiti a suon di ginnastiche studiate da personal trainer. E il fatto di essersi rifatti il seno o aver subito interventi estetici, sembra quasi una normalità.

Pensiamo alle giovani ragazzine che leggono e osservano. Tra l’altro, tra le giovani generazioni, ci sono più frequenti casi di obesità infantile e di anoressia. Chi insegnerà loro che “essere”, è più importante dell’ apparire?

  
             donna come bambola perfetta
.

Bambola

Bambola di porcellana
pallido il viso come gheisa
occhi fissi
guardano il vuoto
bei vestiti adornano
il gracile corpo
fiocchi vellutati
su ricci di seta
fragile, chiusa in una vetrina
imbellettata
le rosse labbra
senza sorriso

Maristella Angeli
(da In ascolto MEF L’Autore Libri Firenze)

 

Tag:

Eh sì, concluse le lezioni scolastiche per chi non ha gli esami.

Dalla mia finestra vedo visi stanchi, insegnanti insoddisfatti e preoccupati, occhi rassegnati che soccombono ai famosi “tagli scolastici”, ragazzi agitati per un futuro senza luce, occhi di giovani vuoti di speranze, genitori dispiaciuti degli scarsi risultati e altri esultanti, orgogliosi di avere un figlio così bravo.

E la pensione che…si allontana, si allontana. Una scuola con ins.ti anziani, un po’ “acciaccati”, insofferenti.

Chiedo spesso ai giovani cosa vorrebbero fare da grandi. Le risposte? Molti non lo sanno o non vogliono pensarci. Studiare e poi?

Molti sono dotati di talento nel campo della musica e dell’arte, ma pochi intraprendono gli studi musicali o artistici: “l’arte, imparala e mettila da parte”, dice qualcuno…

Altri alunni, nonostante le limitate e offuscate prospettive future, hanno voti molto alti, ma quando si propone un’attività di dialogo rispondono: “Meglio un film”.

Molto di ciò che osservo, mi fa pensare…


Ascolta il tuo cuore

Il tuo tesoro

Quando tutto sembra irrangiugibile
guarda fuori. inebriati di natura
guarda lontano, verso l’orizzonte
chiudi gli occhi, respira profondamente
ascolta il tuo cuore
lì c’è il tesoro che nessuno può rubare.
La passione, spinge a nuove avventure
si progetta ancora il futuro.
Abilità innate che nessuno può scalfire
fantasia e creatività, permettono di volare con i pensieri
puoi sognare.
Il tesoro l’hai dentro di te.

Maristella Angeli

(da “Tocchi di pennello” MEF L’Autore Libri Firenze”)

Tag:

Visitate la pagina Wed 2010!

Come non dedicare un spazio speciale all’ambiente, impossibile per me che amo la natura.

Aprendo la mia finestra, osservo inverni bui negli occhi tristi della solitudine, foglie che cadono negli anni persi in indecisioni, chiusi in se stessi, fiori in boccio negli innamorati il cui sguardo inconfondibile, è sospeso nel tempo dell’amore.

L’ambiente così inquinato, così poco considerato e così tanto “aggredito”, da eventi causati dall’uomo.

In una escursione nella natura la guida chiese agli alunni quale, secondo loro, poteva essere il più grande nemico della natura. Le risposte? Beh, alcuni dissero le tigri, altri i leoni e altri ancora gli elefanti. La guida li osservava, compatendo un po’ la loro ingenuità, poi  rispose deciso: “L’uomo”.

rosa sbocciata

Abbraccio la natura

Spighe di grano
nei capelli mossi dal vento
rosso tramonto nel timido viso
volto alla luna
sogni proibiti, quelli irreali
che incanto lo spazio infinito
l’acqua nell’incavo di un tronco
il muschio che soffice ricopre la roccia
roteo a braccia aperte
abbraccio la natura
la gonna a ruota
e il sorriso da bambina

Maristella Angeli

(da “In ascolto” MEF L’Autore Libri Firenze)

Tag:

Affacciandomi alla finestra, gocce di pioggia bagnano il mio viso, ricordi riaffiorano immutati nel tempo.  Riflessioni in cui ripercorro il mio amato viaggio in poesia.

L’inizio della mia avventura letteraria, le tante speranze fissate nei versi, il dolore attraversato e tramutato in gocce di pioggia che irrorano la mente, dissetando l’animo e la terra stessa. Una rinascita in nuovi germogli che crescono, divenendo alti fusti, fino a raggiungere la maestosità di alberi dalle folte chiome, rami che si ergono verso il cielo, come le poesie che scriviamo. Le doniamo ai lettori, affinchè empiano l’animo di nuova aria che, da questa finestra, può entrare grazie a tutti voi.

Maristella

 
Paesaggio

.

Ho scaldato la pioggia

Ho scaldato la pioggia
con lacrime fiorite
dimorando
in un tempo immortale.
Pene sconfitte
abissi di vuoto
ho riempito di fiori.
Ho colmato le buche profonde
ripulito pozzanghere
fangose
per farne laghi di petali
su cui galleggiare assaporando il sole
che dà vita.

Maristella Angeli

(da “Gocce di vita”, Casa Editrice “Albatros Il Filo”, Roma)

.

Tag:
Rss Feed

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer