I miei Links

Technologeek Word

Wed 2010

Pagine

Commenti recenti

Calendario

dicembre: 2010
L M M G V S D
« nov   gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Elenco Siti

Categorie

Archivi

Log In

Auguro a Valentina, allo staff e a tutti gli autori un Felice Anno Nuovo!

Il divenire

Il ferro rovente

sull’incudine del fabbro

si modella a lingua parlante

dimorando nel fuoco

dell’animo inquieto

salda le parti mancanti

l’artigiano che lima

e inchioda creando

lampade a rischiarare il buio

il viale illuminato

ora indica la strada

del divenire

Maristella Angeli

(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizioni)

Nuovo Anno

Addio 2010! Il Nuovo anno, sarà ricco di positività.

Tag:

Natale, ecco e vicino, sempre più vicino.

Pensavo di scrivere una lettera a Gesù Bambino come quando ero piccola e mia madre mi diceva: Metti la letterina fuori della finestra, vedrai che Gesù la leggerà”. Ed io, ingenuamente ponevo la mia letterina, scritta con cura, sul davanzale di una finestra, controllavo e… il giorno dopo non c’era più.

Mi chiedo oggi cosa potrei chiedere. Cosa scriverei in una letterina di Natale?

Caro Gesù Bambino,

fa che nel mondo cessi la guerra, parlo di ogni tipo di contrasto dal più piccolo al più grande.

La serenità in famiglia è fondamentale per un figlio che ha il diritto di vivere la sua fanciullezza fatta di giochi e di spensieratezza. Beh, io sono stata tanto male da piccola, ma ci sono talmente tante malattie più gravi e inguaribili, che la mia asma in confronto non è niente. Però sono stata anche per morire.

Se penso alle malattie genetiche rare per le quali non ci sono cure, ho una profonda sofferenza e spero caro Gesù, che si possa investire maggiormente per la ricerca scientifica e che, finalmente, si possano trovare le cure specifiche opportune.

Se penso ai tanti genitori che hanno figli malati, senza speranza, vorrei alleviare le loro pene. Spero che abbiano vicino tanto affetto, ma Gesù, aiutali ti prego.

Penso al mio lavoro che mi costa tanta fatica e sforzo mentale, tante arrabbiature e pochissime soddisfazioni, ma sono fortunata: ho un posto fisso. Penso a chi ha perso il lavoro ad un’età avanzata, a chi non lo trova a chi può sperare solo in un’attività a progetto o trimestrale, a chi deve emigrare per trovarlo. Che tristezza! Quali speranze possiamo dare ai giovani?

E noi che vorremmo andare in pensione, stanchi e appesantiti dagli anni che passano? Ci ritroviamo a dover restare, senza possibilità di scelta. Caro Gesù, pensaci tu, dacci la speranza di poter finalmente realizzare i nostri sogni almeno ad una certa età, permettici di vivere serenamente, di poter fare le nostre scelte.

E per regalo? Ho sicuramente molto e altri hanno molto poco: aiuta i bisognosi!

Se proprio devo chiederti un regalo… beh fammi vedere il sorriso sul viso di tanti.

Maristella Angeli

In questo Natale

Acquerugiola a terra

raccolta in avvallamenti

in dissestamenti

di un piancito antico

da passi consumato

andirivieni dei tanti passanti

levigato il marmo

da ginocchia in preghiera

ingiallite pareti

incise le note dei canti

odi innalzate al Signore

nel Natale di passate epoche

nel convivio dei popoli

Maristella Angeli

Il Presepe

La Natività

Tag:

Auguro a tutti voi Buon Natale e un felice Anno nuovo che doni saggezza, illumini le menti, doni serenità, permetta ancora di sognare, di sperare e di scrivere con la passione di sempre.

Stella

Stelle luminose

costellazioni dipinte

da mani sapienti

che il cielo

decorano

polvere magica

ho gettato nell’aria

spruzzi di magia

regalo al vento

una cometa segreta

sul comodino accanto al letto

una sorpresa attesa

un sospiro

illumina la notte

Maristella Angeli

(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizione 2010)

polvere di stelle

la speranza e i sogni

Tag:

7 dicembre 2010

anniversario

Ricordando di te (a mia madre)

Le tue parole

risento nei pensieri di sempre

il tuo sguardo afferro

nel tempo

il tuo sorriso

immortalato nel vento

ricordi vivi

e il cuore sussulta

ad ascoltarti

il pensiero

s’illumina nel tuo viso

l’aria mi avvolge

nel tuo abbraccio

le mie dita scrivono

per te

il mio pennello

dipinge attingendo

ai colori del tempo

ricordando di te

Maristella Angeli

(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizioni)

Ricordando di te

nell'aldilà

Tag:
Rss Feed

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer