I miei Links

Technologeek Word

Wed 2010

Pagine

Commenti recenti

Calendario

maggio: 2011
L M M G V S D
« apr   giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Elenco Siti

Categorie

Archivi

Log In

2 Giugno 2011 Festa della Repubblica

“La Festa della Repubblica è la festa nazionale italiana celebrata ogni 2 giugno, resa nuovamente giorno festivo dal secondo governo Amato. Di fatto è ufficialmente la principale festa nazionale civile italiana. In questa data si ricorda il referendum istituzionale indetto a suffragio universale il 2 e il 3 giugno 1946 con il quale gli italiani venivano chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese, in seguito alla caduta del fascismo. Dopo 85 anni di regno, con 12.717.923 voti contro 10.719.284 l’Italia diventava repubblica e i monarchi di casa Savoia venivano esiliati.

Il capo dello Stato e il capo del governo comunicano che, in occasione di questa importante ricorrenza, verranno invitati a Roma i capi di stato di 26 paesi dell’Unione europea, degli Stati Uniti, della Russia e di quei paesi dove esistono le più numerose comunità di emigrati italiani: l’Argentina, il Brasile e l’Uruguay.

Nel 65° anniversario, si desidera festeggiare nel segno dell’ apertura al territorio e alla cittadinanza, l’attenzione è rivolta soprattutto ai giovani, affinché conoscano e valorizzino gli altissimi valori di cui la nostra Costituzione è portatrice.

(notizie tratte da: http://www.festadellarepubblica.it/)

Credo che la storia della nostra Patria, debba essere conosciuta e. Responsabili di un interesse alla conoscenza sono principalmente i genitori che rappresentano un riferimento e un modello di vita rassicurante per un figlio.

Gli ins.ti lavorano molto e soffrono nel constatare la superficialità di alcuni ragazzi, il disinteresse di altri, la mancanza o l’assenza di conoscenze storiche di molti relative alla propria Patria. Vi assicuro che stando in classe osservo gli ins.ti che spiegano, cercano di utilizzare tutti i possibili mezzi tecnologici e informatici, offrono stimoli numerosi: visite guidate, visioni di film, musiche, canzoni, creazione di dvd, laboratori linguistici, corsi musicali, ricerche e approfondimenti in internet. Risultato?

Molti alunni rimangono “in superficie”, cioè non approfondiscono le conoscenze, hanno tempi attentivi e di ascolto limitato, non hanno un interesse effettivo, non svolgono i compiti, non studiano e pochi sono coloro che riescono ad avere una rielaborazione personale, a scrivere riflessioni, considerazioni e confronti.

Di chi la colpa? Non cercate di darla agli insegnanti! Probabilmente i mezzi informatici, condizionano negativamente l’espressione scritta che a volte è da chat o da msm, ciò che richiede un tempo di applicazione più prolungato è definito noioso. Alcuni alunni pur restando silenziosi, hanno la mente chissà dove, forse all’ultimo videogioco di cui sanno tutto.

Consigli? Torniamo a raccontare e ad ascoltare questi ragazzi, forse si sentono soli, disorientati, preferiscono confidare in chat a chissà chi, i loro problemi, hanno perso la motivazione all’apprendimento, l’amore per la conoscenza. Perché? Vedendo intorno a loro che chi ha tanto studiato, è ancora precario a cinquanta anni e chi ha dovuto fare la commessa, il postino o chissà cosa per avere uno stipendio, mettendo la propria Laurea nel cassetto, pensano bene che il titolo di studio serva a ben poco. Osservano chi, dopo aver sacrificato tanto tempo allo studio, si ritrova disoccupato o ha dovuto diventare ins.te di Sostegno perdendo così la professione scelta e il titolo per cui ha conseguito una sudata laurea, ottenuta magari con il massimo dei voti.

Beh, forse i giovani desiderano altro: poter realizzare i propri sogni, svolgere la professione che hanno scelto, poter scegliere liberamente ciò che maggiormente li realizza, non dover andare in un altro Paese per poter emergere.

Valorizziamo i talenti di tutte le età. In Italia ne abbiamo tanti!

A questa importante ricorrenza, dedico una mia poesia:

Il viale simbolo del percorso verso la luce

Il viale, percorso di vita dell'uomo verso la speranza

Il divenire


Il ferro rovente

sull’incudine del fabbro

si modella a lingua parlante

dimorando nel fuoco

dell’animo inquieto

salda le parti mancanti

l’artigiano che lima

e inchioda creando

lampade a rischiarare il buio

il viale illuminato

ora indica la strada

del divenire

Maristella Angeli

(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizioni )

Tag:

25 maggio 2011 Giornata Internazionale dei bambini scomparsi

Ho selezionato le notizie più incisive sull’argomento:

La Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi, nacque come Missing Children’s Day nel 1983, negli Stati Uniti, per ricordare la scomparsa del piccolo Ethan Patz, rapito a New York proprio il 25 maggio del 1979. E oggi è diventato un evento mondiale per capire e prevenire il fenomeno.

Quello della scomparsa dei minori è purtroppo un fenomeno in crescita e fuori dal controllo. Un problema sociale che soprattutto è aumentato con le sottrazioni familiari viste l’aumento delle separazioni, oltre ai rapimenti a fini sessuali. Un fenomeno difficile da arrestare per la sua portata.

Tutti i Paesi della Rete Mondiale per i Bambini Scomparsi (GMCN – Global Missing Children Network), di cui l’Italia fa parte con il sito www.bambiniscomparsi.it o www.missingkids.it – gestito da oltre 10 anni dalla Polizia di Stato – si uniscono in una celebrazione che è l’occasione per ricordare ad ogni cittadino i casi di quei minori di cui si sono perse, per diversi motivi, le tracce.

http://www.alchimia-magazine.net/7179/donne-2/societa/giornata-internazionale-dei-bambini-scomparsi.html

Silvia Noè, capogruppo dell’Udc in Emilia Romagna, evidenzia una situazione allarmante. Le denunce di bambini scomparsi in Italia aumentano ogni anno: 491 nel 2005, 644 nel 2006, 989 nel 2007.

http://figlinegati.forumfree.it/?t=28265316

http://www.azzurro.it/index.php?act=news&metatitle=minori_scomparsi_telefono_azzurro_promuove_limplementazione_del_child_alert&id=8&task=view&idb=40&area=49&item=291

Ma che cosa si intende, esattamente, per “scomparsa di minore”? Perché ci sono tipologie diverse che necessitano di interventi diversi. Dalla “sottrazione” sul territorio nazionale, a quella sul territorio internazionale, dalla fuga da casa al rapimento fino alla scomparsa non altrimenti specificata. Si pensi solo che negli Stati Uniti d’America nel 2010 i minori scomparsi sono stati 800.000, oltre 2000 al giorno (fonte ICMEC 2011).

http://www.sicilianews24.it/index.php?option=com_content&view=article&id=47596:25-maggio-2011-giornata-mondiale-dei-bambini-scomparsi&catid=418

Dagli ultimi dati presentati dal Commissario Straordinario per le persone scomparse, emerge che complessivamente nel periodo compreso tra il 1 gennaio e il 30 settembre 2010 i Minori italiani e stranieri scomparsi in Italia ancora da ricercare erano 718.

http://www.azzurro.it/index.php?act=news&title=Bambini_scomparsi_un_fenomeno_da_conoscere_e_interpretare_Quali_dimensioni_quale_prevenzione_e_quali_interventi&id=8&task=view&idb=92&area=150&item=442

I numeri da ricordare:

1.96.96 – Linea gratuita per bambini e adolescenti

114 – Emergenza infanzia

116.00 – L’aiuto per ogni bambino scomparso

www.hat114.it – segnala, contro la pedopornografia on-line

Un fiore simbolo di questa giornata

Il miosotide, chiamato comunemente “non ti scordar di me”, è il simbolo della Giornata Internazionale dei Bambini Scomparsi. In Belgio, miosotide sotto forma di spilla o adesivi e bustine di semi di questo piccolo fiore blu saranno distribuiti gratuitamente alla popolazione grazie ai nostri volontari che li lasceranno in molti piccoli negozi.

Leggendo le notizie e i dati riportati, si rimane sconcertati.  É davvero atroce colpire bambini indifesi, ingenui, ancora ignari della malvagità di alcuni della depravazione di altri di cosa si può fare per denaro.

Difendiamo ogni bambino e adolescente, allertiamo immediatamente le autorità e, ad ogni prova reale, i genitori, gli insegnanti, gli educatori. Interveniamo, prima che sia troppo tardi, formando i bambini a riconoscere il bene dal male, a distinguere le persone, a confidare ogni loro problema ai genitori.

Senza falsi allarmismi o eccessive iperprotezioni, salvaguardare i propri figli sorvegliandoli, essere presenti, educare con l’esempio, offrendo riferimenti rassicuranti. Controllate il tempo che i bambini e gli adolescenti, dedicano alle chat, i contatti di false identità, ma soprattutto cresceteli responsabilizzandoli ed educateli a saper valutare le situazioni, rendeteli informati e capaci di decidere, orientateli verso interessi formativi-educativi.

Alla Giornata Internazionale dei bambini scomparsi, affinché si possa sperare in un deciso cambiamento positivo, dedico una mia poesia.

simbolo della Giornata Internazionale dei bambini scomparsi

Giornata Internazionale dei bambini scomparsi

Una nuova aurora

Lo stridio di freni
e il gracchiare di verdi rane
uno stagno di lacrime
e il peso del tempo

orologi di sabbia
centellinare di minuscoli
granelli nella clessidra dorata

una lacrima si sofferma incredula
atroci sofferenze
nei frammenti di vita
che scorrono lenti

grani di rosario
consumati tra le dita callose
nelle preghiere
dei giorni più neri

tambureggia il cuore
accelerati i battiti aritmici
nell’affanno di vita
che ha soffiato tempeste

sguardo all’attesa
una luce limpida e chiara
un lieve sorriso

un figlio che torna
occhi sollevati al cielo
e un abbraccio di madre

il braccio elevato
dito indica l’orizzonte
e la speranza riscuote
una nuova aurora

Maristella Angeli
(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizioni, Bedonia (PR); N. 5/2010 – In Purissimo Azzurro)

Tag:

Giornata delle oasi WWF: ricorre domenica 22 maggio la consueta iniziativa dell’associazione del panda Festa Oasi per sensibilizzare i cittadini alle meraviglie naturali protette presenti nella penisola.
Il WWF ha promosso una raccolta fondi, già in itinere ed attiva fino al 29 maggio prossimo, per salvare i boschi più minacciati d’Italia. Inviando un sms da cellulare al numero 4550

7 si donano due euro e si partecipa all’iniziativa ecosolidale Una nuova oasi.
http://www.ecologiae.com/giornata-delle-oasi-wwf/40188/

Salviamo i boschi!

Il bosco

Dedico a questa giornata importantissima una mia poesia, sperando che molti aderiscano all’iniziativa promossa dal WWF.
I nuovi pensieri

Racchiusa in una ninfea
resto protetta
tra il polline e il dolce profumo
fragile, difesa
da un sogno bambino.

Accovacciata tra i petali
così piccola divenuta
su di un letto d’acqua
galleggio
ascoltando gocce divenute fiume.

Il canto di uccelli
la sveglia del giorno
che schiude il fiore
protetto dal vento.

Ascolto nubi
dissolvo grandine
con mano riparo saette
arcobaleno accoglie i nuovi
pensieri.

Maristella Angeli
(da Specchi dell’anima – 1° Premio Internazionale “Una Terra di Leggende” Parco dei Castelli Romani (RM) 2008; selezionata da Elio Pecora, “Poeti e poesia” Edizioni Pagine, Rivista Internazionale – Roma; http://hitparadedellapoesia.blogspot.com )

Tag:

Gli eventi letterari si susseguono!

Ricordo i più importanti:

3 aprile 2011

Un’interessante esperienza l’incontro di poeti e narratori L’odore della carta, organizzato a Cesenatico (FC) dall’Associazione di volontariato NOMS Nucleo Operativo Mobile Di Supporto.

Dopo un simpatico aperitivo al Cecily Wilde Bar, gli autori provenienti da tutta Italia si sono succeduti presentando i rispettivi libri editi.

Promotrice dell’iniziativa la determinata Jamila Bertero, scrittrice di fantasy, insieme al Presidente dell’Associazione Sergio Cavicchi, ospiti speciali e in anteprima una mostra Omaggi a Diabolik.

Ho presentato la mia quarta raccolta poetica In ascolto MEF L’Autore Libri Firenze, ricevendo consensi e applausi.

Sandro Orlandi ha presentato il suo nuovo romanzo “Una rossa rosa bianca” Edizioni Robin un’affascinante storia che ha avuto presa sul pubblico presente.

Un bacio

Pulsa e batte

sul polso il sangue

impaziente

un cuore, un senso

la vita di ognuno

occhi ripieni di pianto

le mani ricolme di speranze

dalle morbide labbra

un soffio di vita

un bacio tra il cielo sospeso

Maristella Angeli

(da In ascolto MEF L’Autore Libri Firenze 2010)

"In ascolto" poesie di Maristella Angeli

"In ascolto" MEF L'Autore Libri Firenze

Tag:


La festa della mamma è antichissima dalle origini pagane, per celebrare la prosperità e la fertilità e il passaggio dall’inverno all’estate.
Negli Stati Uniti nel 1914 fu istituito il Mother’s Day, una festa nazionale per riflettere sulla guerra e da lì si diffuse in tutto il mondo.
E’ una festa che ricorda il grande ruolo che le madri hanno nella società.

Auguri a tutte le mamme!


La pittrice (a mia madre)

Bianco di una tela

restata ad attendere

odore di acquaragia

e olio di lino

la tavolozza imbrattata

con il colore incrostato

e la tua spatola

che destreggiava

spadaccina dell’arte

a sfidare il mondo

e l’oscurità

riemergi nei sogni

tocco d’artista

viva nel colore ocra

ardente nel rosso dei papaveri

limpida come il cielo tratteggiato

distesa al tiepido sole

in quelle spiagge solitarie

e ancora ad ergerti

in quei boschi misteriosi

tu quercia eterna

radiosa come il sole

Maristella Angeli

(da “Il mondo sottosopra” Rupe Mutevole Edizione)

Una poesia per ricordare mia madre

Una rosa per tutte le mamme

Tag:
Rss Feed

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer