I miei Links

Technologeek Word

Wed 2010

Pagine

Commenti recenti

Calendario

dicembre: 2011
L M M G V S D
« nov   gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Elenco Siti

Categorie

Archivi

Log In

Una luce, una speranza che afferro...

Luce è vita, è speranza, è il tocco divino che dà luce alle menti.

 

Aforisma

Scoprire e scoprirsi all’interno di parole, nell’intimità di un autore, nello specchiarsi in parole incise nell’anima. La grande magia ora è impressa, invade l’anima che sussurra.

Maristella Angeli
(Selezionata Agenda 2012 “L’Erudita” G. Perrone Editore)

Tag:

Buon Natale

Auguri di Buone Feste a tutti voi!

 

Caro Nuovo Anno,

spero che tu sia diverso da quello trascorso. Non se ne può più: crisi, tagli, pensioni che si allontanano.

Tu che puoi, fa che coloro che hanno frodato, rubato, accumulato ricchezze con crimini e furti possano scomparire, che possano essere utilizzati i beni sequestrati e che il nostro Paese possa tornare a risplendere.

Non vedi i visi tristi, tesi e preoccupati? Forse i politici non vivono più tra noi, non sono consapevoli di quante persone perdono il lavoro, di quante non riescono a trovarlo.

E se gli italiani tornassero a essere emigranti? Significherebbe perdere validi professionisti, tornando indietro a tempi ormai dimenticati.

Beh, vedi cosa puoi fare, cerca d’infondere la giustizia sociale, difendi i bisognosi, rendi merito a chi tanto ha lavorato onestamente.

Ho visto persone girare per i mercatini di Natale, ma non compravano e, se il timore di non arrivare neanche alla fine del mese aumenta, per i negozianti ci saranno problemi: chi poco ha, poco acquista!

Posso scrivere tanti versi, sperando che possa giungere un messaggio di speranza, ma è ben poco rispetto a quello che puoi fare tu.

Per il 2012 fa che i sogni possano trasformarsi in realtà. Ora mi addormento e chissà…

 

Maristella Angeli

Tag:

Ladri di professioni (e di poesie)

Di Maristella Angeli

http://www.goleminformazione.it/posta-dei-lettori/ladri-di-professioni-e-di-poesie.html

 
Accade da sempre che i cosiddetti “furbi” copino di tutto. Forse hanno iniziato a scuola, ai concorsi, si sono presentati alla Laurea con tesi scritte da altri e chissà se hanno fatto falsificare anche i propri titoli di studio. Il curriculum potrebbe essere, in parte o totalmente, inventato e così alcuni “la fanno franca”.

Purtroppo ho potuto vedere e sentire persone che hanno un titolo di maturità artistica, affermare di essere architetti o addirittura art designer, grafici pubblicitari o altro senza averne titolo.

In palestra, essendo ins.te di Scienze Motorie, mi è capitato di vedere le fidanzate dell’istruttore, le figlie, insegnare danze latino americane senza avere una preparazione e un titolo specifico. Così avviene anche per altre professioni. Com’è possibile?

Se venissero svolti dei controlli accurati e se a poter svolgere le specifiche attività fossero esclusivamente coloro che hanno frequentato con sacrificio e impegno corsi di laurea, acquisendo un titolo e un’iscrizione all’Albo professionale, forse ci sarebbero posti di lavoro per tutti.

Altro fenomeno in crescita, avvalorato dal “copia incolla”, facile da fare, è quello dei “Ladri di poesie”. Alcuni poeti, davvero disgustati per ciò che hanno visto, mi hanno comunicato di aver letto le proprie poesie con la firma di un altro. Incredibile! Accade ai concorsi letterari, di ricevere testi cestinati perché copiati dai grandi autori. Ciò avviene in tutti i campi dell’arte e dello spettacolo.

Cosa spinge queste persone ad aprire siti, blog, a partecipare a concorsi, e addirittura ad inviare sillogi interamente copiate? Il voler essere un altro, il dimostrare di poter fare ciò che si vuole? Il desiderio del successo senza alcuna fatica? Qualche disturbo di mente? Oppure è l’ignoranza profonda (forse non sanno neanche che stanno copiando testi di autori conosciutissimi) o la non conoscenza che ciò fanno è illegale e perseguibile a norma di legge?

Ignorare, arrabbiarsi, denunciare, informare. Come procedere per salvaguardare i diritti di ogni scrittore?

Il diritto alla paternità dell’opera è tutelato dall’art. 20 L. 633/41. L’autore ha anche il diritto di rivendicare l’opera nel caso in cui terzi dicano di esserne gli autori.

Quando un libro viene pubblicato deve avere il codice ISBN: “L’International Standard Book Number è un numero che identifica, a livello internazionale in modo univoco e duraturo, un titolo o un’edizione di un determinato editore.

Le opere Letterarie edite possono essere depositate al Ministero per i beni e le attività culturali,
Direzione generale per i beni librari e gli istituti culturali, Ufficio per il Diritto d’Autore

ai sensi dell’art. 103 della legge 22 aprile 1941, n. 633 ed a norma dell’art. 31 del regolamento per l’esecuzione della stessa legge.

Alla Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE) la cui Direzione Generale è a Roma (RM) Sezione OLAF – Servizio Opere Inedite, potete depositare un vostro manoscritto inedito che verrà salvaguardato per cinque anni.

http://www.siae.it/Faq_siae.asp#doc

 

 

 

Tag:

Nel secondo anniversario della sua scomparsa.

Con il ricordo sempre vivo e l’affetto di sempre.

Tua figlia

 

Il mondo sottosopra

 

Una stoffa tinta di giallo

come mimosa in fiore

il batik che delinea

forme asimmetriche

aggiungo il blu

degli occhi di sogno

una goccia di nero

pupilla che fissa

ribaltata l’immagine

sulla retina della mente

il mondo sottosopra

all’incontrario il tempo

per tornare a vederti

mamma

 

Maristella Angeli

(Da “Il mondo Sottosopra” Rupe Mutevole Edizione)

Fermare il tempo

Tornare indietro nel tempo

Tag:
Rss Feed

Featuring WPMU Bloglist Widget by YD WordPress Developer